Red Hot Cyber
La cybersecurity è condivisione. Riconosci il rischio, combattilo, condividi le tue esperienze ed incentiva gli altri a fare meglio di te.
Cerca
200 Milioni di Utenti X/Twitter scaricabili Online per 8 crediti  ///    hai una start-up innovativa sulla cybersecurity? Candidati alla call!    ///  2 giorni senza riscaldamento per colpa del malware FrostyGoop. E’ successo a Leopoli in Ucraina a Gennaio  ///    scopri betti-rhc, il fumetto sul cybersecurity awareness    ///  Hacktivisti a Sostegno delle Rivolte in Bangladesh: Escalation di Violenza e Cyber Attacchi  ///    Scropri i corsi di Red Hot Cyber    ///  Copybara, il malware che prende di mira il banking italiano  ///    Iscriviti al nostro canale Whatsapp    ///  Microsoft rilascia un tool USB per risolvere il problema del BSOD di CrowdStrike su Windows 10 e 11  ///    hai una start-up innovativa sulla cybersecurity? Candidati alla call!    ///  EvilVideo: L’Exploit Zero-Day Che Minaccia Telegram su Android  ///    scopri betti-rhc, il fumetto sul cybersecurity awareness    ///  Una Hot-fix malevola per CrowdStrike diffonde HijackLoader e RemCos  ///    Scropri i corsi di Red Hot Cyber    ///  Red Hot Cyber Completa con Successo il Secondo Corso di Darkweb & Cyber Threat Intelligence  ///    Iscriviti al nostro canale Whatsapp    ///  L’interruzione di CrowdStrike ha colpito meno dell’1% dei dispositivi Windows. Attenzione Alle Frodi!  ///    hai una start-up innovativa sulla cybersecurity? Candidati alla call!    ///  Incidente CrowdStrike: Riflessioni sulla Security di oggi e di Domani. “Non importa se si viene spiati, importa da chi”  ///  
Crowdstrike

La NSA raccomanda di abbandonare il C e il C++ e passare a C#, Go, Java, Ruby, Rust e Swift

Redazione RHC : 13 Novembre 2022 13:46

L’ultimo rapporto della National Security Agency (NSA) afferma che gli aggressori sfruttano sempre più le vulnerabilità della gestione della memoria perché C e C++ non forniscono il livello di sicurezza adeguato di protezione. 

Secondo il documento, queste falle di sicurezza consentono agli hacker di accedere facilmente a informazioni sensibili, eseguire codice arbitrario e interrompere le catene di fornitura del software.

Il comunicato stampa ha anche citato le parole del direttore tecnico della sicurezza informatica dell’agenzia, il quale ha osservato che le vulnerabilità derivanti da una gestione insicura della memoria sono state sfruttate per diversi decenni e sono ancora troppo comuni.

La base di tali affermazioni erano le statistiche di Google e Microsoft: circa il 70% di tutte le vulnerabilità nei prodotti dei colossi IT sono legate alla sicurezza della RAM. Pertanto, la NSA raccomanda alle organizzazioni di iniziare a passare a linguaggi di programmazione sicuri come C#, Go, Java, Ruby, Rust e Swift.

Gli esperti dell’agenzia ritengono che l’uso dei linguaggi di cui sopra aiuterà a prevenire il verificarsi di alcuni tipi di vulnerabilità legate alla memoria. Inoltre, il report consiglia anche di utilizzare gli strumenti di protezione del già ad oggi codice disponibili.

Redazione
La redazione di Red Hot Cyber è composta da un insieme di persone fisiche e fonti anonime che collaborano attivamente fornendo informazioni in anteprima e news sulla sicurezza informatica e sull'informatica in generale.