Red Hot Cyber
La cybersecurity è condivisione. Riconosci il rischio, combattilo, condividi le tue esperienze ed incentiva gli altri a fare meglio di te.
Cerca
200 Milioni di Utenti X/Twitter scaricabili Online per 8 crediti  ///    hai una start-up innovativa sulla cybersecurity? Candidati alla call!    ///  2 giorni senza riscaldamento per colpa del malware FrostyGoop. E’ successo a Leopoli in Ucraina a Gennaio  ///    scopri betti-rhc, il fumetto sul cybersecurity awareness    ///  Hacktivisti a Sostegno delle Rivolte in Bangladesh: Escalation di Violenza e Cyber Attacchi  ///    Scropri i corsi di Red Hot Cyber    ///  Copybara, il malware che prende di mira il banking italiano  ///    Iscriviti al nostro canale Whatsapp    ///  Microsoft rilascia un tool USB per risolvere il problema del BSOD di CrowdStrike su Windows 10 e 11  ///    hai una start-up innovativa sulla cybersecurity? Candidati alla call!    ///  EvilVideo: L’Exploit Zero-Day Che Minaccia Telegram su Android  ///    scopri betti-rhc, il fumetto sul cybersecurity awareness    ///  Una Hot-fix malevola per CrowdStrike diffonde HijackLoader e RemCos  ///    Scropri i corsi di Red Hot Cyber    ///  Red Hot Cyber Completa con Successo il Secondo Corso di Darkweb & Cyber Threat Intelligence  ///    Iscriviti al nostro canale Whatsapp    ///  L’interruzione di CrowdStrike ha colpito meno dell’1% dei dispositivi Windows. Attenzione Alle Frodi!  ///    hai una start-up innovativa sulla cybersecurity? Candidati alla call!    ///  Incidente CrowdStrike: Riflessioni sulla Security di oggi e di Domani. “Non importa se si viene spiati, importa da chi”  ///  
Crowdstrike
Crowdstrike

Le scuole americane del Michigan vengono colpite dal ransomware

Redazione RHC : 26 Novembre 2022 09:00

Le scuole pubbliche in due distretti del Michigan sono state costrette a chiudere completamente le loro attività a causa di un attacco ransomware che ha colpito i loro sistemi. 

I funzionari del distretto scolastico affermano che l’interruzione dei sistemi educativi è iniziata lunedì. Successivamente si è scoperto che la colpa era del ransomware distribuito nei sistemi scolastici da aggressori sconosciuti. Per mitigare i danni causati dagli hacker, le scuole hanno dovuto disconnettere urgentemente i sistemi dalla rete.

Le scuole hanno prontamente informato le forze dell’ordine dell’incidente e hanno coinvolto specialisti della sicurezza delle informazioni per indagare sull’incidente e aiutare a ripristinare i sistemi.

Grazie al lavoro ben coordinato dei team tecnici delle scuole e degli specialisti della sicurezza informatica, la situazione è stata messa sotto controllo in due giorni e il 17 novembre 2022 le scuole hanno riaperto le porte agli studenti.

Ma anche con tutto questo, gli studenti hanno comunque un accesso limitato ad alcune risorse poiché i team di specialisti non hanno ancora finito di lavorare al ripristino di sistemi.

Vale la pena notare che nessun gruppo di hacker ha fretta di assumersi la responsabilità di questo attacco informatico e non ci sono state pubblicazioni all’interno dei data leak site (DLS).

Redazione
La redazione di Red Hot Cyber è composta da un insieme di persone fisiche e fonti anonime che collaborano attivamente fornendo informazioni in anteprima e news sulla sicurezza informatica e sull'informatica in generale.