Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

L’era dei cyber weapons: la Coordinated Vulnerability Disclosure è a rischio. Segnalazioni cinesi drasticamente in calo.

Il documento di ricerca del Consiglio Atlantico ha dettagliato una legge cinese che richiede alle organizzazioni di segnalare le vulnerabilità non solo ai fornitori ma anche al governo cinese.

Le normative sulla gestione delle vulnerabilità della sicurezza dei prodotti di rete (RMSV) richiede ai fornitori cinesi di notificare al Ministero dell’Industria e della tecnologia dell’informazione (MIIT) del paese le vulnerabilità entro pochi giorni dalla segnalazione.

Con le agenzie governative che raccolgono vulnerabilità per uso di intelligence, la nuova legge sta causando preoccupazione nella comunità a causa del suo impatto sulla ricerca internazionale e sulla sicurezza informatica.

I vantaggi e i difetti di questa scelta potranno essere i seguenti:

  • Le patch sui bug di sicurezza nei prodotti di rete saranno sviluppate molto prima delle scadenze degli standard di settore;
  • Ci sarà un effetto agghiacciante sulla futura divulgazione coordinata delle vulnerabilità.

I dati dei giganti della tecnologia (Apple, Microsoft, VMWare, RedHat e F5) discussi nel documento mostrano che RMSV non ha ancora avuto un impatto significativo sulla divulgazione delle vulnerabilità. Microsoft è una possibile eccezione qui: nel 2020 il numero di vulnerabilità segnalate dai ricercatori cinesi è crollato da 59 a 11 al mese e da allora hanno oscillato su questi valori.

Il Consiglio Atlantico è un’organizzazione non governativa americana fondata nel 1961 sotto la NATO per rafforzare la cooperazione tra gli Stati Uniti ei paesi europei.

Advertisements