Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

L’operazione ransomware Omega sta avviando le sue attività

Omega è un nuovo ransomware as a service (RaaS) lanciato recentemente, a maggio 2022. 

Nel giro di pochi mesi, molte organizzazioni sono state vittime dei nuovi criminali informatici. Gli esperti non sono ancora riusciti a trovare un campione del ransomware utilizzato, quindi ci sono pochissime informazioni sui metodi di crittografia dei file.

Tuttavia, è attualmente noto che il programma aggiunge l’estensione .0mega ai nomi dei file crittografati e crea anche una richiesta di riscatto chiamata DECRYPT-FILES.txt.

La richiesta di riscatto è individuale per ogni vittima e di solito contiene il nome dell’azienda, una descrizione dei vari dati rubati durante l’attacco. Gli aggressori minacciano di rivelare informazioni sull’attacco a partner commerciali e associazioni di categoria se il riscatto non viene pagato.

Advertisements

Inoltre, le richieste di riscatto contengono un collegamento a un sito Web che consente di contattare gli estorsionisti e discutere i dettagli di pagamento. Per accedere al sito, le vittime devono caricare le loro richieste di riscatto, che includono un blob univoco con codifica Base64 utilizzato dal sito per identificare la vittima.

Sito per l’upload della richiesta di riscatto

0mega ha anche un data leak site (DLS) dedicato che viene utilizzato per pubblicare i dati rubati nel caso in cui il riscatto non venga pagato. 

Il sito attualmente contiene 152 GB di dati rubati da un’azienda di riparazioni elettroniche in un attacco di maggio.

Home page del data leak site (DLS)
Pagina dove è possibile scaricare i file

Tuttavia, la scorsa settimana è apparsa un’altra vittima, che è già stata rimossa dal sito degli aggressori. 

Advertisements

Ciò suggerisce che la società vittima abbia pagato il riscatto. Poiché la campagna di estorsioni sta solo guadagnando slancio, gli esperti avvertono di possibili attacchi in futuro.