Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora

Microsoft multata per 60 milioni di euro dal regolatore francese per l’utilizzo dei cookie

Il regolatore francese CNIL ha multato Microsoft di 60 milioni di euro per violazioni relative all’uso dei cookie da parte del suo servizio di ricerca Bing. 

Lo riferisce il servizio stampa del dipartimento.

Il regolatore francese ha affermato che dopo un’indagine è emerso che

“quando gli utenti hanno visitato questo sito, i cookie sono stati inseriti sui loro terminali senza il loro consenso e questi cookie sono stati utilizzati, tra l’altro, per scopi pubblicitari”. 

Inoltre “è stato scoperto che non esisteva alcun pulsante che rendesse facile rinunciare alla memorizzazione dei cookie quanto erano stai accettarli”.

A Microsoft sono stati concessi tre mesi per apportare modifiche alle sue pratiche sui cookie. 

In caso di violazione delle scadenze per ogni giorno di ritardo, Microsoft pagherà una sanzione di 60mila euro.

La multa sarebbe stata emessa da Microsoft in Irlanda, dove la società ha una base europea.

All’inizio di quest’anno, anche altri giganti tecnologici statunitensi sono stati multati in Francia per violazione della loro politica sui cookie. 

Quindi, Google ha pagato la cifra record di 150 milioni di euro e Meta 60 milioni di euro.