Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora

Microsoft ritorna nel segmento russo. Scopriamo come e i limiti

Microsoft ha concesso agli utenti russi l’accesso per scaricare il sistema operativo Windows, ha riferito Izvestia .

Secondo la pubblicazione, la pagina del software sul sito Web ufficiale dell’azienda viene caricata nuovamente senza VPN. Puoi installare sia l’ultima versione del sistema operativo – Windows 11 22H2, sia le versioni precedenti – Windows 10, Windows 8.1. e Windows 7, nonché immagini per il sistema operativo da masterizzare su DVD o USB.

Molto probabilmente, si tratta di un adeguamento della politica dell’azienda nei confronti degli utenti russi che hanno già acquistato Windows, ha osservato l’esperto IT Dmitry Bevza.

Qualsiasi utente può scaricare il software, ma non sarà possibile attivarlo senza una chiave, hanno spiegato gli esperti. 

A causa del blocco geografico, è stato difficile per gli utenti russi reinstallare legalmente il sistema operativo su un nuovo dispositivo o durante la sostituzione di un disco rigido, ha dichiarato Bevza alla pubblicazione. Ha osservato che l’uso di Windows da parte di individui non è soggetto ad alcuna sanzione.

“Pertanto, fornire agli utenti che hanno precedentemente acquistato software l’accesso al download di software e aggiornamenti è un’azione logica derivante dalle norme del diritto internazionale e russo”

ha concluso Fedor Dbar, direttore commerciale di Security Code.

Allo stesso tempo, le versioni del sistema operativo (OS) vengono ancora fornite al mercato attraverso importazioni parallele, hanno confermato i rivenditori. 

Fonti di grandi distributori IT hanno affermato che i negozi acquistano tale software nei paesi della CSI, il più delle volte in Kazakistan, poiché la società fornisce lì versioni dei programmi in lingua russa.