Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora

Microsoft Windows 7: e ora è addio per davvero!

Windows 7 Professional ed Enterprise non riceveranno più aggiornamenti di sicurezza estesi per vulnerabilità critiche e importanti a partire da martedì 10 gennaio 2023.

Microsoft ha lanciato il sistema operativo legacy nell’ottobre 2009. Ha quindi  raggiunto la fine del supporto a gennaio 2015 e la fine estesa del supporto a gennaio 2020.

Il programma Extended Security Update (ESU) era l’ultima opzione per i clienti che avevano ancora bisogno di eseguire i prodotti Microsoft legacy dopo la fine del supporto sui sistemi Windows 7.

Tutte le edizioni di Windows 8.1, lanciate nove anni fa nel novembre 2013, raggiungeranno anche EOS lo stesso giorno.

“La maggior parte dei dispositivi Windows 7 non soddisfa i requisiti hardware per l’aggiornamento a Windows 11, in alternativa, i PC Windows 7 compatibili possono essere aggiornati a Windows 10 acquistando e installando una versione completa del software”

spiega Microsoft .

“Prima di investire in un aggiornamento di Windows 10, tieni presente che Windows 10 raggiungerà la data di fine del supporto il 14 ottobre 2025.”

Microsoft consiglia ai clienti con dispositivi che non soddisfano i requisiti tecnici per una versione di Windows più recente di sostituirli con dispositivi che supportano Windows 11 per sfruttare le funzionalità hardware più recenti.

Attualmente, Windows 7 funziona su oltre l’11% di tutti i sistemi Windows in tutto il mondo, mentre Windows 8.1 è utilizzato dal 2,59% dei clienti Microsoft, secondo  Statcounter GlobalStats .

Quota di mercato di Microsoft Windows
Quota di mercato di Microsoft Windows (Statcounter GlobalStats)

La prossima settimana, Redmond rilascerà anche Microsoft Edge 109, l’ultima versione del browser web con supporto per Windows 7 e Windows 8/8.1.

Questa versione di Microsoft Edge sarà anche l’ultima a supportare Windows Server 2008 R2, Windows Server 2012 e Windows Server 2012 R2.