Nessun attacco DDoS, solo errata configurazione di routing.




I reclami di un attacco #DDoS globale sono stati respinti, con prove che dimostrano che è stato causato da una #configurazione errata.


T-Mobile ha affermato su Twitter che si trattava di un "problema di #routing diffuso che riguarda la voce e il testo" e che ha colpito i clienti in tutto il paese.


Nonostante aggiornamenti e chiarimenti regolari, sono state osservate affermazioni secondo cui si stava verificando un attacco DDoS globale.


Alcuni hanno sostenuto che marchi come Sprint, AT&T, Verizon, Comcast, Fortnite, Instagram e Chase Bank fossero interessati, mentre questa mappa sembrava mostrare un grande flusso di traffico di attacchi proveniente dagli Stati Uniti.


Tuttavia, il CEO di #Cloudflare Matthew Prince ha respinto le affermazioni di un attacco DDoS, dicendo “Questo non è un massiccio attacco DDoS. In primo luogo, il traffico da WARP a servizi presumibilmente interessati è normale e non ha alcun aumento di errori. In secondo luogo, non vi è alcun picco nel traffico verso uno dei principali scambi di Internet, che si vede durante gli attacchi DDoS reali e sicuramente si vedrebbe durante uno presumibilmente così dirompente".


#redhotcyber #technology #mobile


👉 Mappa interattiva degli attacchi DDoS

https://digitalattackmap.com/#anim=1&color=0&country=ALL&list=0&time=18427&view=map

3 visualizzazioni

Iscriviti al canale Youtube

unnamed.png

Red Hot Cyber: conosci il rischio per starne lontano

Per richieste di supporto scrivi a: redhotcyber@hotmail.com

  • YouTube Icona sociale
  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Tumblr Icona sociale
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now