Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora

Netflix si appresta a dare un taglio alla condivisione degli account

Nel terzo trimestre del 2022, Netflix contava circa 223 milioni di abbonati paganti. 

Tuttavia, ad aprile, l’azienda ha ammesso apertamente che oltre 100 milioni di spettatori guardano il servizio attraverso gli account di familiari o amici, dove oltre 30 milioni di utenti provenivano dagli Stati Uniti e dal Canada.

Ora Netflix ha deciso di affrontare il problema. Ma c’è n’è un altro: gli utenti possono reagire negativamente alle modifiche di Netflix e passare ad altre piattaforme che non limitano la condivisione dell’account.

Netflix controllerà la condivisione delle password monitorando indirizzi IP, ID dispositivo e attività dell’account. 

L’azienda spera che le persone effettuino i propri abbonamenti e quindi aumentino le entrate della piattaforma. Inoltre, gli utenti pagheranno 3 dollari in più al mese se scelgono di continuare a condividere il proprio profilo.

È importante notare che Netflix non prevede di bloccare i freeloader: in America Latina, Cile, Costa Rica e Perù, viene chiesto loro di inserire un codice di verifica per il proprio dispositivo. 

Il codice specificato viene inviato al proprietario dell’account per la conferma. In questo caso, l’account può essere utilizzato solo se il proprietario paga un canone mensile aggiuntivo, una sorta di licenza per la condivisione.