Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Neuralink di Elon Musk, nega le accuse di crudeltà sugli animali.

La società che produce interfacce cervello-computer (brain computer interface o BCI) di Elon Musk, Neuralink, ha negato le accuse di crudeltà sugli animali durante la ricerca.

Si tratta di un’azienda che attualmente sta sviluppando un impianto cerebrale progettato per il trattamento di una varietà di disturbi neurologici e recentemente ha subito un contraccolpo dopo le segnalazioni di maltrattamenti delle scimmie utilizzate in progetti di ricerca.

Neuralink ha negato le accuse, insistendo sul suo impegno per il benessere degli animali.

“Tutti i nuovi dispositivi medici e le terapie devono essere testati sugli animali prima di poter essere testati eticamente sugli esseri umani”

ha affermato la società.

Advertisements

Come notato da Neuralink, la società non ha mai ricevuto commenti dall’USDA dopo le ispezioni delle strutture e dei programmi di cura degli animali.

Il contraccolpo è arrivato dopo che il Physicians Committee for Responsible Medicine (PCRM) un gruppo senza scopo di lucro ha presentato una denuncia all’USDA contro l’Università della California, accusando quest’ultima di aver condotto “esperimenti invasivi e letali sul cervello di 23 scimmie”.