Quantum Computing: mercato finanziario "effervescente".


Non sono solo Goldman Sachs e JPMorgan a fare passi avanti nell'informatica quantistica, dopo che Goldman Sachs ha recentemente rivelato il successo di alcune delle sue simulazioni del metodo Monte Carlo utilizzando tecniche quantistiche sviluppate dalla start-up QC Ware.


Cambridge Quantum Computing (CQC), ha dichiarato oggi di aver sviluppato un algoritmo che accelera l'integrazione Monte Carlo.


L'integrazione Monte Carlo viene utilizzata per l'analisi del rischio finanziario, oltre allo sviluppo di farmaci e alla logistica della catena di approvvigionamento. Il nuovo algoritmo di CQC scompone l'integrazione Monte Carlo, eseguendola in parte tramite un computer quantistico e in parte tramite un computer classico, senza perdere il vantaggio quantistico.

“Ora siamo in grado di raggiungere quella che prima era solo un'accelerazione quantistica teorica. Questo è qualcosa che nessuno degli algoritmi di integrazione quantistica Monte Carlo (QMCI) può fare senza un sovraccarico sostanziale che rende inutilizzabili i metodi attuali "

ha affermato Steven Herbert, ricercatore senior di CQC.



Goldman Sachs ha assemblato un team di informatica quantistica sotto William Zeng, il suo capo della ricerca quantistica mentre la Cambridge Quantum Computing ha attualmente 150 dipendenti che si occupano del programma quantistico. Il COO Waseem Shiraz, ha affermato che si stanno espandendo "in modo significativo" nei loro uffici a Cambridge (Regno Unito), Oxford, Londra, Monaco, Washington, DC e Tokyo.


Il "core team" include "oltre 100 scienziati, di cui oltre 60 titolari di dottorato di ricerca", ha detto Shiraz, e CQC è "sempre alla ricerca di scienziati e ingegneri del software con una passione per il calcolo quantistico".


Sembra che i grandi della finanza stiamo impegnandosi a fondo sul quantum computing, probabilmente vedono all'interno di quei grossi computer, enormi vantaggi per le loro previsioni finanziarie.