Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Tesla intende sviluppare l’intelligenza artificiale generale (AGI).

Elon Musk ha dichiarato che sta valutando la possibilità di coinvolgere la sua azienda Tesla nella creazione dell’intelligenza artificiale generale (AI). Secondo lui, intende anche decentralizzare il controllo del robot umanoide Tesla Bot per evitare di portare la trama di Terminator alla vita reale.

Da diversi anni Musk sostiene l’idea che Tesla sia il leader mondiale nell’applicazione effettiva della tecnologia AI. Si riferisce persino alla flotta di veicoli Tesla dotati di sensori e computer di guida automatizzati come “robot su ruote”.

In effetti, l’azienda è riuscita ad attrarre specialisti di intelligenza artificiale di livello mondiale. Musk afferma che il team di intelligenza artificiale di Tesla è il migliore del pianeta.

Al Tesla AI Day dello scorso anno, la casa automobilistica ha presentato il suo nuovo supercomputer Dojo per l’addestramento delle reti neurali e ha annunciato l’intenzione di creare un robot umanoide Tesla Bot (nome in codice Optimus o Optimus Subprime) progettato per eseguire attività di routine e lavori di routine.

Advertisements

Ora Musk ha fatto un altro passo avanti e ha detto su Twitter che la Tesla può fare OUI.

“Tesla AI potrebbe svolgere un ruolo in AGI dato che impara dal mondo esterno, specialmente con l’avvento di Optimus”

ha detto Musk.

La dichiarazione del capo di Tesla si è rivelata abbastanza inaspettata, perché ha più volte messo in guardia sulla minaccia che l’AGI potrebbe rappresentare per l’umanità.

Oltre al fatto che Tesla può sviluppare AGI, Musk ha anche affermato che renderà decentralizzata la gestione del Tesla Bot. Questo messaggio è stato scritto dal capo dell’azienda in risposta al commento di qualcuno sulla “convocazione di un demone”.

Advertisements

Un prototipo Optimus funzionante è previsto entro la fine del 2022.

L’intelligenza artificiale generale è l’ipotetica intelligenza di una macchina in grado di comprendere o apprendere qualsiasi compito intellettuale che un essere umano può. Questo è l’obiettivo principale di alcune ricerche sull’IA.

Alcune fonti accademiche riservano il termine AGI alle macchine che possono sperimentare la coscienza. Si presume che l’intelligenza artificiale di oggi sia lontana decenni dall’AGI.