Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora

TikTok afferma di aver spiato i giornalisti di Forbes e del Financial Times

La piattaforma TikTok e la sua società madre Bytedance hanno confermato attività di spionaggio nei confronti di giornalisti del Financial Times e di Forbes.

Questo è avvenuto durante la correzione di alcune vulnerabilità, dove sono state rilevate le posizioni fisiche dei giornalisti attraverso i loro indirizzi IP.

L’idea era di verificare la vicinanza dei giornalisti attraverso i loro account TikTok ai dipendenti di Bytedance che potevano fornire loro informazioni.

I giornalisti del Financial Times e di Forbes e diverse persone a loro vicine sono stati perseguitati.

Entrambi i giornali hanno pubblicato articoli critici nei confronti di TikTok sulla base di informazioni trapelate. Si è partiti dal congedo di maternità, fino ad arrivare ai legami di TikTok con la Cina e il Partito Comunista Cinese (PCC).

“La cattiva condotta di alcune persone che non lavorano più per ByteDance è stata un flagrante abuso della loro autorità per ottenere l’accesso ai dati degli utenti. Questa cattiva condotta è inaccettabile e incoerente con i nostri sforzi per migliorare la fiducia dei nostri utenti”

ha confermato la portavoce di TikTok Hilary McQuaid in un’intervista a Forbes .

Per le loro azioni, 5 persone sono state licenziate. Si tratta del revisore interno Chris Lepitak, il capo del dipartimento, il direttore esecutivo di China Song Ye e altri 2 dipendenti.

In precedenza, i legislatori statunitensi hanno presentato un disegno di legge in entrambe le camere del Congresso per vietare l’uso del social network TikTok negli Stati Uniti. 

Il motivo principale del divieto è che il social network può essere utilizzato dalla Cina per spiare gli americani.