Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Tre sistemi operativi russi riceveranno il supporto da parte dello stato

Come spesso abbiamo riportato, soprattutto in questo periodo di sanzioni, la spinta verso il software domestico risulta enorme se pensiamo alla Federazione Russa.

Il Ministero dello sviluppo digitale, delle telecomunicazioni e dei mass media ha condotto un’indagine tra rappresentanti di aziende e sviluppatori di software al fine di identificare i primi tre sistemi operativi tra i 50 sviluppatori inclusi nel registro del software domestico. È riportato da “Kommersant”.

Secondo le fonti della pubblicazione, lo studio corrispondente per determinare i sistemi operativi domestici più rilevanti è stato condotto presso il Competence Center for Import Substitution in ICT (TsKICT). Di conseguenza, sono apparsi “tre vincitori”, inclusi i sistemi operativi Astra Linux , “Viola” e “Red OS”.

Lo studio è stato confermato dal servizio stampa del ministero dello Sviluppo digitale. Astra Group of Companies, Red Soft e Bazalt SPO hanno rifiutato di commentare.

Secondo Kommersant, i sistemi operativi riportati sopra riceveranno il supporto dello stato. Il sostegno statale può includere l’obbligo per gli sviluppatori russi di adattare i propri prodotti ai sistemi operativi specificati.