Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

UE e USA sostituiscono il Privacy Shield con un nuovo accordo.

Bruxelles e Washington hanno raggiunto un accordo sul trasferimento dei dati, hanno affermato venerdì la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

I negoziatori hanno lavorato a questo accordo, che consente ai dati personali degli europei di fluire negli Stati Uniti, da quando la corte suprema dell’UE ha annullato l’accordo sul privacy shield a luglio 2020 a causa dei timori che i dati non fossero al sicuro dall’accesso delle agenzie americane una volta trasferito attraverso l’Atlantico.

L’incertezza giuridica che incombe sui flussi di dati UE-USA ha portato alcune agenzie europee per la protezione dei dati a emettere ordini contro i flussi di dati personali che passano attraverso prodotti come Google Analytics , Google Fonts e Stripe , tra gli altri.

I commenti del capo dell’UE venerdì mostrano che entrambe le parti hanno raggiunto una svolta politica, in coincidenza con la visita del presidente degli Stati Uniti Joe Biden a Bruxelles questa settimana, afferma Politico.

Advertisements

“Sono lieto che abbiamo trovato un accordo di principio su un nuovo quadro per i flussi di dati transatlantici. Ciò consentirà flussi di dati prevedibili e affidabili tra l’UE e gli Stati Uniti, salvaguardando la privacy e le libertà civili”

ha affermato.

Biden ha affermato che il quadro consentirà all’UE

“di autorizzare ancora una volta i flussi di dati transatlantici che aiutano a facilitare 7,1 trilioni di dollari in relazioni economiche”.

L’annuncio di venerdì sarà un sollievo per le centinaia di aziende che hanno dovuto affrontare una crescente incertezza su come trasferire le informazioni partendo dalle buste paga ai dati dei post sui social media negli Stati Uniti.

Funzionari su entrambe le sponde dell’Atlantico hanno lottato per superare questa impasse su cosa significhi offrire agli europei un’efficace supporto legale contro la sorveglianza da parte delle autorità statunitensi. Non tutti questi problemi sono stati risolti, anche se i commenti di von der Leyen venerdì suggeriscono che le soluzioni tecniche sono a portata di mano.

Advertisements