Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Un fan di Tesla testa la guida autonoma suo suoi figli dopo il video del manichino

Un fan di Tesla ha testato il software Full Self-Driving (FSD) della casa automobilistica utilizzando un bambino reale dopo che un video è diventato virale dell’auto elettrica che si è schiantata contro un manichino delle dimensioni di un bambino.

La campagna di marketing del critico di Tesla Dan O’Dowd che mostrava l’FSD di Tesla che si schiantava contro un manichino a misura di bambino ha rapidamente suscitato indignazione nella comunità di Tesla, attirando l’ira di un fan di Tesla in particolare, @WholeMarsBlog.

La scorsa settimana, Omar Qazi, la persona che gestisce l’account dei fan di Tesla @WholeMarsBlog, ha lanciato un appello su Twitter per un genitore di San Francisco disposto a usare il proprio figlio per un test della guida autonoma. Qazi ha detto che era ansioso di smentire i risultati del test di O’Dowd e dimostrare che stava “mentendo sulla tecnologia salvavita”.

Il post su Twitter ha generato rapidamente una risposta online e l’editore The Verge ha persino pubblicato una lettera aperta chiedendo al fan di Tesla di annullare il test.

Advertisements

Domenica, Qazi, noto per interagire con Elon Musk su Twitter e ha oltre 130.000 follower, ha pubblicato un video su YouTube in cui ha testato il FSD usando bambini veri.

Il fan di Tesla non ha risposto a una richiesta di commento di Insider prima della pubblicazione, ma ha detto su Twitter che il test sarebbe stato sicuro poiché un essere umano avrebbe preso il controllo della Tesla qualora il software non avesse frenato.

Tad Park, CEO di Volte Equity, ha portato due dei suoi figli per il test con Qazi in una strada residenziale.

“Sono fiducioso di potermi fidare del FSD mettendo a disposizione i miei figli e avendo il controllo delle ruote in modo da poter frenare in qualsiasi momento”

ha detto Park nel video.

Advertisements

In un test, la figlia di Park era in mezzo alla strada e Tesla FSD sembrava riconoscere il bambino da fermo a circa tre lunghezze di macchina. 

Nel video, l’auto è andata avanti a un ritmo di cinque miglia orarie e si è fermata, rifiutandosi di andare avanti fino a quando il bambino non è stato spostato fuori dalla sua traiettoria.

Park ha eseguito un test simile con suo figlio di cinque anni. Il ragazzo ha attraversato la strada mentre la Tesla veniva verso di lui dalla stessa distanza a meno di 10 miglia orarie. La Tesla sembrava rallentare fino a quando il bambino non aveva attraversato la strada.

“All’inizio è stato un po’ snervante, ma sapevo che lo avrebbe rilevato e si sarebbe fermata”

Advertisements

ha detto Park nel video. 

“Penso che sia molto importante fare questo test. Penso che salverà la vita di molti bambini”.

Il video presenta più test che mostrano il software che riconosce un manichino e un maschio adulto in mezzo alla strada. 

Tuttavia, il test non viene mai eseguito a una velocità superiore a circa 20 miglia orarie. Per fare un confronto, il test criticato da Qazi è stato eseguito a una velocità di 40 miglia orarie.