Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Un giudice spagnolo vola in Israele per parlare con il CEO della NSO Group Shalev Julio

Un giudice spagnolo si recherà in Israele per raccogliere prove da Shalev Julio, CEO del gruppo NSO e creatore del controverso spyware Pegasus che è stato utilizzato per intercettare i telefoni dei politici in Spagna, ha affermato oggi la Corte nazionale del paese.

L’informazione è emersa dopo che un giudice ha declassificato il caso di pirateria informatica dei telefoni cellulari del primo ministro spagnolo Pedro Sanchez e dei ministri della Difesa e dell’Interno della Spagna a maggio e giugno 2021.

L’attacco informatico ha coinciso con una rottura diplomatica tra Spagna e Marocco.

Tuttavia, il governo spagnolo, che si è rivolto a un tribunale spagnolo dopo che gli hack sono stati scoperti il ​​mese scorso, ha affermato solo che gli attacchi sono stati effettuati da forze “esterne”.

Il gruppo NSO afferma di vendere il suo spyware Pegasus ai governi solo per motivi di sicurezza.

Ricordiamo che Pegasus è stato collegato all’hacking di altri leader politici e attivisti in altri paesi.

NSO nega qualsiasi coinvolgimento nell’apparente abuso di Pegasus, che è venuto attraverso il lavoro di gruppi per i diritti digitali che hanno testato i singoli telefoni.