Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

USA e Russa stanno avendo dei successi concreti nella repressione del cybercrime.

Lo ha annunciato l’ambasciatore russo negli Stati Uniti Anatoly Antonov in occasione della riunione annuale dell’American-Russian Business Council

La Russia risponde a tutte le preoccupazioni statunitensi in materia di cybersecurity, anche se ultimamente si stanno vedendo dei forti segnali di alleanze strategiche proprio sul cybercrime. Infatti, le parti hanno ottenuto piccoli ma concreti risultati nel frenare le attività dei criminali informatici.

Lo ha annunciato martedì l’ambasciatore russo a Washington, Anatoly Antonov, parlando in video alla riunione annuale dell’American-Russian Business Council.

Antonov ha ricordato che i presidenti di Russia e Stati Uniti hanno concordato di avviare un dialogo sulla sicurezza informatica e che si sono svolte quattro tornate di consultazioni di esperti sotto gli auspici dei consigli di sicurezza dei due paesi.

Advertisements

“Ci sono risultati piccoli, ma concreti nell’area della soppressione dell’attività degli hacker. Stiamo rispondendo a tutte le preoccupazioni che Washington ci sta trasmettendo attraverso i canali stabiliti”

ha affermato Antonov.

L’incaricato d’affari russo con gli Stati Uniti ha anche sottolineato che è stato definito un canale stabile di comunicazione tra la Casa Bianca e il Cremlino sulla cooperazione tra i paesi della regione artica, l’Afghanistan, la Corea del Nord, la SAR e l’accordo sul nucleare iraniano.

La Casa Bianca ha annunciato in precedenza il proseguimento della collaborazione con Mosca sulle questioni di sicurezza informatica. Washington ha aggiunto che il presidente Usa Joe Biden è pronto a ricevere i risultati delle consultazioni Usa-Russia sulla lotta contro il cybercrime.