Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora

WALL-E di Microsoft può falsificare la voce di una persona in modo altamente credibile

Recentemente si è venuti a conoscenza che la nuova rete neurale VALL-E di Microsoft è in grado di falsificare la voce di una determinata persona, riporta scrive ArsTechnica.

Secondo quanto riferito, il campione ricevuto da VALL-E viene suddiviso in frammenti più piccoli eche vengono confrontati con il database esistente. 

Avendo informazioni su come suonano le voci di altre persone in situazioni diverse, la rete neurale “desume” come suonerà la voce del “donatore” attraverso una modellazione del linguaggio.

Immagine

VALL-E è stato allenato sulla biblioteca LibriLight contenente 60.000 ore di discorsi in lingua inglese di più di 7.000 persone. Una registrazione di tre secondi è sufficiente affinché il sistema produca una voce falsa di alta qualità.

La pubblicazione rileva che la voce è imitata in modo molto affidabile, conserva il timbro e la vera colorazione emotiva dell’originale.

Secondo Microsoft, VALL-E non sarà distribuito al pubblico per motivi di sicurezza, in modo che i truffatori non utilizzino la rete neurale.