Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora

WhatsApp supera i blocchi: ora puoi usare il messenger anche dove è vietato

META ha annunciato la nuova funzionalità sul suo blog giovedì, affermando che la soluzione è progettata per consentire alle persone di utilizzare WhatsApp nei paesi in cui il messenger è bloccato.

Mentre festeggiavamo l’inizio del 2023 con messaggi o chiamate private, molte persone non sono ancora in grado di raggiungere i propri cari a causa dei blocchi

si legge nel post sul blog.

Per aiutare, oggi lanciamo il supporto proxy per gli utenti di WhatsApp in tutto il mondo“.

WhatsApp ha aggiunto che con un server proxy, gli utenti possono connettersi all’app tramite server configurati da volontari e organizzazioni di tutto il mondo.

A tal fine, la società ha compilato una guida per aiutare gli utenti a configurare i propri server proxy insieme ad un’altra separata per mostrare come gli utenti possono connettersi ai proxy esistenti. Al momento, la possibilità di connettere WhatsApp tramite un server proxy è disponibile per tutti coloro che utilizzano l’ultima versione dell’applicazione.

Secondo i rappresentanti di WhatsApp, la connessione tramite proxy mantiene “l’elevato livello di privacy e sicurezza” fornito dall’applicazione.

I tuoi messaggi privati ​​continueranno a essere protetti con la crittografia end-to-end [p2p] , assicurando che rimangano tra te e la persona con cui stai comunicando e non siano visibili al proprietario del server proxy o ai proprietari dell’azienda

ha scritto la società.

Il lancio della nuova funzionalità arriva pochi mesi dopo che Meta* ha citato in giudizio tre sviluppatori cinesi con l’accusa di aver indotto gli utenti a scaricare versioni false di WhatsApp raccogliendo i loro dati di accesso.