Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

DarkTracer: credenziali di 140 istituzioni italiane in una colossale collection di 49.000 istituzioni.

Darktracer, una nota azienda di intelligence delle minacce, riporta sul suo profilo twitter un post che descrive una violazione colossale di 1,753,658 credenziali, relative a 49,880 siti governativi trapelate da utenti infettati da un malware che ha come scopo rubare le credenziali.

Il post in questione allega anche un file dal dal nome “[DarkTracer] Stealer Malware Intelligence Report – Government” ospitato su google drive, nel quale vengono riportati i siti violati e il numero di credenziali afferenti.

RHC è andato immediatamente a dare un’occhiata al file e abbiamo appreso che le informazioni trapelate sono veramente tante. Andando ad analizzare l’estensione gov.it, abbiamo rilevati ben 114 siti italiani per un totale di 6000 credenziali trapelate online.

Credenziali trapelate di istituzioni governative italiane

Il sito maggiormente colpito è telematici.agenziaentrate.gov.it con oltre 2000 credenziali, e successivamente abbiamo altri siti governativi italiani con una forchetta che va da 12 credenziali a 505.

Advertisements

Per quanto riguarda i siti governativi russi, all’interno del file sono 2 (precisamente torgi.gov.ru e nic.gov.ru) per un totale di 65 utenze, mentre sono 115.000 le utenze appartenenti ai siti con estensioni “.gov”, per un totale di 721 istituzioni governative degli Stati Uniti D’America.

Credenziali trapelate di istituzioni governative Americane

Se tale fuoriuscita di dati venisse confermata, si tratterebbe di una nuova “collection” di informazioni di siti governativi, molto utili per attività mirate di spionaggio da parte di hacker national state o hacktivisti.