Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Driver malevoli firmati da Nvidia iniziano a circolare dopo l’hack.

L’attacco ad Nvidia continua a far parlare di se.

Recentemente Nvidia ha confermato di essere stata vittima di un hack, anche se ha affermato che nessuna informazione sui clienti era stata compromessa.

Mentre gli hacker hanno avanzato delle richieste molto strane, minacciando di rilasciare dati aziendali sensibili se Nvidia non sbloccasse le sue schede grafiche più potenti per il mining di criptovalute, i dati invece iniziano a circolare nelle underground.

Oggi infatti stiamo assistendo ad uno dei primi effetti della pubblicazione di questi dati, ovvero la realizzazione di driver GPU Nvidia con del malware nascosto all’interno

Advertisements

A quanto pare, il primo aggregato di file pubblicato dal gruppo LAPSUS$ includeva dei certificati di Nvidia, che ora vengono utilizzati per la firma del malware.

Infatti, i ricercatori di sicurezza hanno scoperto che tale certificato era incluso nel primo archivio di file pubblicato. È anche importante notare che entrambi i certificati sono scaduti, tuttavia Windows permette di caricare i driver firmati con questi certificati, il che rappresenta un grande rischio per la sicurezza di un gran numero di utenti.

A peggiorare le cose, al momento non esiste un modo semplice per impedire il caricamento del software firmato con questi certificati con il sistema operativo.

È possibile impostare solo manualmente le impostazioni appropriate nel sistema antivirus. Microsoft dovrebbe revocare questi certificati in futuro, ma l’operazione potrebbe richiedere del tempo.

Advertisements