Red Hot Cyber

La cybersecurity è condivisione.
Riconosci il rischio, combattilo, condividi le tue esperienze ed 
incentiva gli altri a fare meglio di te.

Cerca
Crowdstrike

Gli hacker Cinesi di Volt Typhoon minacciano gli Stati Uniti. FBI, NSA e CISA avvertono

Redazione RHC : 10 Febbraio 2024 15:26

L’attività informatica della Cina sta andando oltre lo spionaggio e il furto di dati dell’ultimo decennio verso attacchi diretti alle infrastrutture critiche degli Stati Uniti. Hanno detto mercoledì ai legislatori i direttori dell’FBI, della NSA e della Cybersecurity and Infrastructure Security Agency. 

Il gruppo di hacker Volt Typhoon sta installando malware sui router di rete e altri dispositivi connessi a Internet. Qualora attivati, potrebbero interrompere i servizi idrici, elettrici e ferroviari, causando probabilmente un caos diffuso o addirittura ferendo e uccidendo gli americani, hanno affermato. 

La Russia è nota per gli attacchi informatici che causano danni nel mondo reale. Ad esempio prendendo di mira le campagne politiche statunitensi e le centrali elettriche ucraine. In egual misura, la Cina è considerata molto più avversa al rischio. 

È noto soprattutto per i furti informatici, di proprietà intellettuale o di informazioni governative, come l’hacking dell’Office of Personnel Management scoperto nel 2015. Ma Volt Typhoon, che Microsoft ha rivelato lo scorso maggio, rappresenta qualcosa di molto più minaccioso. 

In un incontro con i giornalisti la scorsa settimana, un alto funzionario della NSA ha espresso la questione in termini più crudi. 

Sono in posti in cui non sono lì per scopi di intelligence. Non sono lì per un guadagno finanziario. Questi sono due segni distintivi delle intrusioni cinesi in altri set e in altre corsie”, ha detto il funzionario. 

La Cina sta ancora intraprendendo queste attività, “ma questo è unico in quanto si posiziona sulle infrastrutture critiche, sulle reti militari, per essere in grado di fornire effetti nel momento e nel luogo da loro scelti in modo che possano interrompere la nostra capacità di sostenere attività militari o per distrarci. Perr farci concentrare su un incidente domestico in un momento in cui qualcosa sta divampando in un’altra parte del mondo e non vogliono che affrontiamo gli aspetti esteri del problema”, ha detto il funzionario.

Mercoledì il direttore dell’FBI Christopher Wray ha sottolineato la serietà della situazione ai legislatori del comitato ristretto della Camera sul PCC. 

C’è stata troppo poca attenzione da parte dell’opinione pubblica sul fatto che gli hacker della RPC stanno prendendo di mira le nostre infrastrutture critiche, i nostri impianti di trattamento delle acque, la nostra rete elettrica, i nostri oleodotti e gasdotti naturali, i nostri sistemi di trasporto e il rischio che rappresenta per ogni americano richiede la nostra attenzione. Ora, gli hacker cinesi si stanno posizionando sulle infrastrutture americane, preparandosi a devastare e causare danni reali ai cittadini e alle comunità americane”, ha affermato Wray.

Il capo della CISA, Jen Easterly, ha detto ai legislatori che un attacco informatico alle infrastrutture potrebbe causare enormi disagi. 

Il governo cinese ha avuto un assaggio di tutto ciò all’indomani dell’attacco ransomware a Colonial Pipeline , di maggio del 2021, che ha bloccato il gas sulla costa orientale per diversi giorni. Gli americani non potevano andare al lavoro. Non potevano portare i figli a scuola, portare la gente all’ospedale. Ha causato un po’ di panico. Ora, immaginatelo su larga scala. Immagina non un oleodotto, ma molti oleodotti interrotti. Le telecomunicazioni stanno crollando e la gente non può usare il cellulare. Le persone iniziano ad ammalarsi a causa dell’acqua inquinata. I treni vengono deragliati, i sistemi di controllo del traffico aereo, i sistemi di controllo dei porti non funzionano correttamente”, ha affermato.

Easterly ha affermato che l’escalation dimostra che la Cina sta preparando il panorama digitale per possibili attività militari, un enorme passo avanti rispetto al semplice spionaggio e al furto di dati. 

Redazione
La redazione di Red Hot Cyber è composta da un insieme di persone fisiche e fonti anonime che collaborano attivamente fornendo informazioni in anteprima e news sulla sicurezza informatica e sull'informatica in generale.