IBM crea i dischi "anti-ransomware", mentre continua il suo declino sugli storage.


Mentre le vendite di hardware di storage di IBM continuano il loro declino a lungo termine, Big Blue ha annunciato il Safeguarded Copy anti-ransomware per i suoi FlashSystems e le offerte Storage-as-a-Service on-premise, con estensioni pianificate per il cloud pubblico.


La funzione Safeguarded Copy crea automaticamente delle copie di dati in istantanee immutabili point-in-time che sono isolate in modo sicuro all'interno del sistema e non sono accessibili o modificabili da utenti non autorizzati.


Questa secondo IBM è la soluzione al ransomware, in quanto depositando i backup su quest'altra partizione di dischi isolati, tali dati resteranno al sicuro.



Si tratta di una capacità di array di storage mainframe DS8000, come discusso in una pubblicazione IBM Red Book, volta a contrastare il danneggiamento dei dati a livello di contenuto.


Denis Kennelly, General Manager di IBM Storage, ha dichiarato:

“La protezione da ransomware e altre forme di malware richiede un duplice approccio alla resilienza che implica la protezione automatizzata e ripristino rapido. Ecco perché stiamo standardizzando il nostro moderno software di protezione dei dati, Safeguarded Copy, in tutto il nostro portafoglio, portando ancora più resilienza informatica a IBM FlashSystem"


Questa tecnologia si basa sulla creazione di copie speciali di dati che sono immutabili e potranno essere utilizzate per ripristinare volumi di dati originali danneggiati o creare volumi nuovi e non danneggiati.


Safeguarded Copy fornisce funzioni per creare più punti di ripristino per un volume di produzione. Questi punti di ripristino sono denominati backup in copia protetta.


I dati di ripristino non vengono archiviati in volumi regolari separati, ma in uno spazio di archiviazione denominato "capacità di backup della copia protetta". I backup non sono direttamente accessibili da un host ei dati possono essere utilizzati solo dopo che un backup è stato ripristinato in un volume di ripristino separato.



I ricavi dell'hardware di storage IBM sono fortemente influenzati dalle vendite del mainframe System Z. Con l'aumento e la diminuzione delle vendite, aumenta anche la linea DS8000 di storage mainframe.


Nei suoi ultimi risultati riportati per il secondo trimestre del 2021, la divisione generale dei sistemi di IBM ha registrato vendite di hardware per 1,4 miliardi di dollari, con un calo del 7,3% su base annua.



Le vendite di hardware di archiviazione sono diminuite del 7% e abbiamo calcolato che questo significhi 452,5 milioni di dollari. Il calo è stato attribuito da IBM al calo dello storage di fascia alta legato ai modelli Z.