Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Il giallo dell’attacco alle infrastrutture idriche UK della South Staffordshire Water

Un altro scambio di azienda è stato commesso dai criminali informatici, questa volta della cybergang CL0P, come successo per LockBit nel Giallo dell’Agenzia delle Entrate.

Questa volta la vittima è il South Staffordshire Water (è una società di approvvigionamento idrico del Regno Unito), la quale è statoa l’obiettivo di un attacco informatico da parte del gruppo ransomware CL0P. La società afferma che non vi è stato alcun impatto sull’approvvigionamento idrico o sulla sicurezza dell’acqua potabile.

L’azienda, che possiede i fornitori di Cambridge Water e South Staffs Water, afferma che sta ancora subendo interruzioni alla sua rete IT aziendale e ha team che sta lavorano il più rapidamente possibile per ripristinare la piena funzionalità. Non ha riportato ancora il tipo di interruzione causata ai suoi sistemi.

“Come ci si aspetterebbe, la nostra priorità numero uno è continuare a mantenere sicure le forniture idriche pubbliche”

Advertisements

ha affermato la società in una dichiarazione sul suo sito Web, aggiungendo che l’incidente non ha influito sulla sua capacità di fornire acqua sicura grazie a un “sistema robusto”, dei controlli sulla qualità e sul’approvvigionamento dell’acqua.

Per garantire che l’attacco informatico non si diffonda ai sistemi di approvvigionamento idrico, l’azienda afferma di aver adottato misure di sicurezza aggiuntive su base precauzionale.

“Stiamo lavorando a stretto contatto con il governo e le autorità di regolamentazione competenti e li terremo aggiornati, così come i nostri clienti, mentre le nostre indagini continuano”

ha affermato la società in una nota.

Advertisements

C’è stata una certa confusione quando l’attacco è stato rilevato per la prima volta lunedì, con i presunti autori, la banda di ransomware CL0P , che inizialmente affermavano di aver colpito Thames Water.

Il ricercatore di sicurezza informatica Daniel Card è stato uno dei numerosi esperti che ha esaminato alcuni dei file condivisi da CL0P, scoprendo che il gruppo aveva il nome dell’azienda che aveva violato in modo errato e che in realtà era South Staffordshire Water. 

Ciò è stato successivamente confermato dal South Staffordshire.

CL0P ha affermato di aver violato l’azienda, di aver ottenuto l’accesso a 5 TB di dati e di avere la capacità di modificare la composizione chimica dell’approvvigionamento idrico. 

Advertisements

La cybergang ha dichiarato: 

“Sarebbe facile cambiare la composizione chimica della loro acqua, ma è importante notare che non siamo interessati a causare danni alle persone”.