NSA: hacker russi NationalState Sandworm, da 9 mesi accede alla posta elettronica degli americani

La National Security Agency (#NSA) degli Stati Uniti ha rilasciato un nuovo avviso che riporta che gli #hacker russi stanno sfruttando una #vulnerabilità nei server di posta #Exim da oltre nove mesi.


Exim è un software sviluppato dall'#Università di #Cambridge che viene utilizzato su sistemi operativi basati su #Unix come #Linux, #RedHat e #Debian.


L'NSA ha avvertito che le #organizzazioni che non sono riuscite a correggere il bug monitorato come CVE-2019-10149, risolto a giugno 2019, potrebbero essere a rischio di un attacco da parte del famigerato gruppo #Sandworm, un gruppo collegato al governo Russo.


"Gli attori hanno sfruttato il bug inviando un comando nel campo "MAIL FROM" di un messaggio #SMTP (Simple Mail Transfer Protocol)", riporta l'avviso.


"Un utente malintenzionato non autenticato può inviare e-mail appositamente predisposte per eseguire comandi con privilegi di #root che consentono di #installare #programmi, modificare dati e creare nuovi account".


#redhotcyber #cybersecurity


https://www.infosecurity-magazine.com/news/nsa-russian-sandworm-hacking-email/

6 visualizzazioni

Iscriviti al canale Youtube

unnamed.png

Red Hot Cyber: conosci il rischio per starne lontano

Per richieste di supporto scrivi a: redhotcyber@hotmail.com

  • YouTube Icona sociale
  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Tumblr Icona sociale
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now