Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Offrono droga, armi, prodotti chimici e assassini a pagamento. I nuovi mercati nel darkweb collegati ai cartelli messicani

Gli analisti della società DarkOwl hanno notato che diversi nuovi mercati sono apparsi contemporaneamente sul dark web, che presumibilmente funzionano sotto il controllo di noti cartelli messicani. 

Questi siti vendono droghe, offrono servizi di dubbia provenienza affermano di essere supportati da player “esperti” nei rispettivi campi.

I ricercatori scrivono che dopo la chiusura di una serie di grandi mercati del dark web, c’è la tendenza a passare da grandi siti che hanno attirato l’attenzione delle forze dell’ordine a risorse più piccole e meno conosciute. 

In particolare, gli esperti hanno individuato contemporaneamente più sale di scambio, che presumibilmente rappresentavano i “negozi” di noti cartelli.

Advertisements

Cartel de Sinaloa (Mercato CDS) è un mercato presumibilmente associato al cartello di Sinaloa (Cártel de Sinaloa). Qui puoi trovare droghe, prodotti chimici, armi, malware, servizi di riciclaggio di denaro, servizi killer

Il sito ha un sistema di pagamento a garanzia.

Cartel Gulf Texas – Questo sito è anche presumibilmente affiliato a Sinaloa e offre la consegna di farmaci da Laredo, in Texas, a qualsiasi parte del mondo tramite USPS.

Los Urabenos è un mercato apparentemente legato al cartello colombiano del Golfo (Cártel del Golfo), che vende cocaina pura (oltre il 90%) e servizi di assassini a pagamento.

Advertisements

I venditori su questo sito affermano di aver già completato 750 ordini per oltre 400 clienti.

Cartel Jalisco Nuevo Generation (CJNG)  – Il sito sarebbe affiliato a una banda con lo stesso nome in Messico e si posiziona come “il grossista di cocaina più affidabile al mondo”. Funziona con dead drop, merci marittime o aeree e accetta pagamenti in bitcoin.

Ausline  è un mercato rivolto a un pubblico australiano e neozelandese, creato da un noto commerciante del dark web con presunti legami con il cartello dello Scorpione colombiano.

I ricercatori ricordano che tutto può rivelarsi una bugia sulle darknet, quindi le piattaforme di trading di cui sopra possono essere false, i cui operatori semplicemente ingannano le persone e rubano denaro per ordini che poi non vengono mai evasi.

Advertisements

Inoltre, i servizi di assassini sul dark web sono stati ripetutamente offerti dalle forze dell’ordine nell’ambito delle operazioni tendevano a catturare acquirenti interessati.

Tuttavia, l’emergere di molti siti specializzati separati associati ai cartelli è abbastanza coerente con la tendenza generale della darknet, che impone la necessità per i venditori di abbandonare i soliti mercati decentralizzati incentrati sul traffico di droga.

“Dopo oltre due anni di monitoraggio dei cartelli sul dark web, abbiamo scoperto che un minor numero di mercati pubblicizza farmaci in base alla loro origine e ai nomi regionali. Ci sono anche molti meno mercati che offrono farmaci in grandi quantità (di solito per la rivendita, se parliamo di distributori di cartelli della droga). I venditori noti per vendere droghe all’ingrosso sul dark web potrebbero non aver deciso che valesse la pena rischiare, data la frequenza con cui le forze dell’ordine sono interessate a tali mercati “

affermano i ricercatori.

Advertisements