Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Dietro l’attacco alla distribuzione tedesca sembra ci sia Black Cat Ransomware.

Una cyber gang legata alla Russia potrebbe essere dietro i recenti attacchi alle compagnie petrolifere in Germania, scrive Bloomberg.

Ricordiamo che alla fine della scorsa settimana, il ransomware Black Cat ha infettato i computer dei depositi di petrolio Mabanfaft e Oiltanking. Sebbene le società non abbiano rivelato la natura degli attacchi informatici, come riportato in precedenza dal quotidiano tedesco Handelsblatt, sono state vittime del ransomware Black Cat (noto anche come ALPHV, incontrato di recente con la violazione dell’italiana CGT).

Secondo l’analista di sicurezza di Emsisoft Brett Callow, gli operatori di Black Cat sono collegati al gruppo di cyber-estorsione DarkSide, noto per il suo attacco alla compagnia petrolifera statunitense Colonial Pipeline lo scorso anno.

Secondo un rapporto della Palo Alto Networks Unit 42, il codice Black Cat è molto complesso. Gli operatori di malware hanno iniziato a operare nel novembre 2021 e stanno reclutando partner attraverso forum underground.

Advertisements

Black Cat è già stato utilizzato in attacchi contro aziende e organizzazioni negli Stati Uniti, Germania, Francia, Spagna, Paesi Bassi e Filippine.

“Tutti i gruppi ransomware utilizzano gli stessi metodi. Tuttavia, Black Cat si muove molto rapidamente attraverso le reti. Ottengono dati rapidamente e non hanno paura di attaccare obiettivi di grandi dimensioni”

ha affermato Allan Liska, analista senior di Recorded Future, una società di sicurezza delle informazioni.

Liska ha notato che i membri del gruppo parlano russo. Secondo Callow, Black Cat è una nuova reincarnazione degli stessi famigerati BlackMatter e DarkSide.

Dopo l’attacco al Colonial Pipeline, le forze dell’ordine hanno preso sul serio le cyber gang come DarkSide, che h dovuto cambiare il suo nome in BlackMatter.

Advertisements

Tuttavia, BlackMatter è morto, in parte a causa di una vulnerabilità nel suo ransomware scoperta da Emsisoft. Secondo Callow, dopo il fallimento di BlackMatter, gli organizzatori del gruppo hanno assunto nuovi sviluppatori e cambiato nuovamente nome, questa volta tornando come Black Cat.