Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

Micrososft ora blocca i driver contenenti malware.

Come avevamo visto tempo fa, all’interno di Windows, non era presente una funzionalità che implementasse un controllo di attendibilità sui driver installati.

Microsoft ha implementato per gli utenti Windows un sistema che consente di bloccare i driver con vulnerabilità note utilizzando Windows Defender Application Control (WDAC) e una “lista nera” di driver vulnerabili.

La nuova opzione fa parte del set di funzionalità di sicurezza Core Isolation per i dispositivi che utilizzano la sicurezza basata sulla virtualizzazione. 

Questo è possibile su dispositivi che eseguono Windows 10, Windows 11 e Windows Server 2016 e versioni successive con Hypervisor-Protected Code Integrity (HVCI) abilitato e sistemi che eseguono Windows 10 in modalità S.

Advertisements

Il livello di sicurezza del software WDAC, il quale blocca i driver vulnerabili, protegge i sistemi Windows da software potenzialmente dannoso garantendo che vengano eseguiti solo driver e applicazioni affidabili.

La lista nera dei driver vulnerabili utilizzati dalla nuova funzionalità di sicurezza di Windows viene aggiornata con l’aiuto di fornitori di hardware indipendenti (IHV) e produttori di apparecchiature originali (OEM).

WDAC protegge i sistemi Windows da driver di terze parti da:

  • Vulnerabilità di sicurezza note che un utente malintenzionato potrebbe utilizzare per aumentare i privilegi nel kernel di Windows;
  • Comportamento dannoso (malware) o certificati utilizzati per firmare malware;
  • Azioni che non sono dannose, ma ignorano il modello di sicurezza di Windows e possono essere utilizzate dagli aggressori per aumentare i privilegi nel kernel di Windows.

L’opzione Blacklist Vulnerable Microsoft Drivers può essere abilitata in Windows Security > Device Security > Core Isolation. 

Advertisements

Una volta abilitata questa funzione, blocca determinati driver in base all’hash SHA256, agli attributi del file come il nome del file e il numero di versione o al certificato di firma del codice utilizzato per firmare il driver.