Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

I Chromebook spiano gli scolari americani

Wired ha riferito che durante la pandemia, le scuole hanno iniziato a offrire agli studenti Chromebook gratuiti con una suite preinstallata di applicazioni per l’apprendimento a distanza.

L’applicazione raccoglie statistiche sull’utilizzo di un laptop, tiene traccia del tempo di utilizzo, registra la cronologia delle pagine Web visitate e trasmette in tempo reale i desktop degli studenti. 

Ad esempio, se uno studente è distratto durante una lezione, l’insegnante può limitare l’accesso a una specifica applicazione o pagina dal proprio dispositivo.

Durante il Covid è stato necessario il software GoGuardian, in quanto non c’era altro modo per monitorare a distanza le attività degli studenti. 

Advertisements

Tuttavia, quando i bambini sono tornati a scuola, lo spyware è rimasto sui dispositivi degli studenti e continua a monitorarli su Internet.

Gli esperti ritengono che ciò possa violare la privacy degli scolari e i dati ottenuti possono essere utilizzati per fare pressione sui bambini.

I giornalisti di Wired hanno anche parlato di altre applicazioni di monitoraggio. 

Tra le altre cose, lo strumento può analizzare il testo sullo schermo ed evidenziare insulti al suo interno. Se vengono trovate espressioni non valide, l’applicazione invia immediatamente una segnalazione ai genitori dello studente, ma anche le scuole hanno accesso a queste informazioni.

Advertisements

Gli esperti hanno raccontato la storia di come il sistema ha rivelato l’uso di un gran numero di parolacce in un gruppo di scolari. 

Il controllo ha mostrato che non c’era nulla del genere sul laptop. Ma prima gli studenti erano a casa e caricavano lo smartphone tramite il cavo inserito nel Chromebook. In quel momento, il software ha avuto accesso alle chat del messenger su smartphone senza problemi e le ha analizzate.