Anche l'Italia ha bisogno della sua CTF (Capture the FLag) Nazionale.


Si chiama CTF, acronimo di "Capture the flag" (Cattura la bandiera), ed è un gioco tradizionale all'aperto in cui due o più squadre hanno ciascuna una bandiera e sono posizionate su una base. L'obiettivo del gioco è catturare la bandiera dell'altra squadra e riportarla in sicurezza alla propria base.


Chi non conosce questo gioco? Molti di noi ci avranno giocato da bambini.


Ma esiste anche la versione cibernetica di questo gioco che di fatto è una competizione tra hacker etici che hanno l'obiettivo, uno di attaccare un sistema informatico e l'altro di difenderlo, bloccando gli attacchi del nemico.



A febbraio del 2021, 14 diversi eserciti di stati nazionali e 5 squadre in divisa dell'IDF (la Israel Defense Forces appunto israeliana), si sono riuniti e hanno partecipato per la prima volta a una prestigiosa competizione internazionale di tipo CTF - Cattura la bandiera.


Nell'ambito della competizione, guidata dal CCOE - il Cyber ​​Center of Excellence a Fort Gordon (United States Cyber ​​Command), hanno preso parte 57 cyber team di 14 diversi eserciti in tutto il mondo, tra cui Australia, Taiwan, Paesi Bassi , Singapore, Brasile e Nuova Zelanda.


Le CTF sono sfide che hanno come scopo la risoluzione di sfide informatiche in vari campi e i partecipanti non hanno un limite di tempo, ma più sfide risolveranno, più punti otterranno. "Questa non è una competizione continua", spiega il sergente E. "Ad esempio, abbiamo ricevuto un file crittografato e abbiamo dovuto capire come riportarlo alla configurazione originale e decrittografare il codice. C'erano esercizi che includevano il reverse engineering e l'analisi di file binari, l'individuazione e lo sfruttamento dei punti deboli della memoria, la programmazione e l'analisi del traffico di rete".