Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora

La Polizia Postale smaschera una truffa informatica da 1,3 milioni di euro

La truffa informatica in questione è nota come “man in the middle” poiché gli hacker si inseriscono nella transazione commerciale tra due parti e fanno credere alla parte che deve pagare che il nuovo numero di conto corrente fornito è quello dove effettuare l’accredito.

In questo caso, gli hacker sono riusciti a farsi accreditare un importo di oltre un milione e 300.000 euro da un’azienda di Parma, cliente di Credem, dopo aver ottenuto il nuovo numero di conto tramite un’email fraudolenta.

Fortunatamente, la truffa è stata smascherata dalla polizia postale e l’intera somma è stata recuperata prima che potesse essere trasferita sul conto corrente estero dei truffatori.

Per evitare di cadere in trappole simili, la polizia postale raccomanda di seguire alcune precauzioni:

  • Utilizzare software antivirus sempre aggiornati
  • Aumentare la sicurezza delle password utilizzando una lunghezza minima di 10 caratteri, maiuscole, minuscole e caratteri speciali, e cambiarle periodicamente
  • Prestare attenzione alle email ricevute e prestare attenzione a eventuali errori nella lingua italiana o linguaggio arcaico o scolastico, spesso indicativo di traduzioni online effettuate da sistemi automatici.