La rete Tor si sta saturando. Adotta un bridge server!


Il browser Tor, probabilmente il miglior browser Internet per la protezione della privacy disponibile per la maggior parte delle persone, sta esaurendo i bridge server.



Il declino dei server influisce sulla capacità del browser di combattere la censura e fornire un gateway per Internet aperto in luoghi in cui i governi e altre entità controllano strettamente l'accesso alle informazioni.


In un aggiornamento del blog pubblicato questa settimana (come riportato nell'immagine sopra), l'organizzazione no profit Tor Project, che mantiene e sviluppa il software Tor, ha affermato di avere attualmente circa 1.200 bridge server, o bridge, di cui 900 supportano il protocollo di offuscamento obfs4.



I bridge sono server privati che forniscono l'accesso agli utenti che vivono in luoghi in cui la rete Tor è bloccata. Tor fornisce agli utenti l'anonimato inoltrando le connessioni a un server più volte e, in alcuni casi, attraverso più paesi.