Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

DuckDuckGo si schiera palesemente contro Google e blocca Topics e FLEDGE.


Il browser incentrato sulla privacy DuckDuckGo ha aggiornato la sua estensione Chrome con la possibilità di bloccare due nuovi metodi di targeting che fanno parte di Google Privacy Sandbox. 

Come riportato nel blog DuckDuckGo, gli utenti possono ora utilizzare l’estensione per bloccare Google Topics e FLEDGE o semplicemente disabilitare completamente l’impostazione Privacy Sandbox di Chrome.

Il Privacy Sandbox è un metodo alternativo per tracciare gli utenti online per indirizzarli con annunci pertinenti, che Google considera più orientato alla privacy rispetto ad altri metodi. Tuttavia, gli esperti di privacy non sono d’accordo con l’opinione dell’azienda e ora DuckDuckGo si è unito a loro.

“Sebbene alcuni suggeriscano che gli argomenti siano un modo meno invasivo per indirizzare gli annunci, non siamo d’accordo con questo. Come mai? Principalmente perché, per impostazione predefinita, Google Chrome continuerà a tracciare automaticamente la tua attività online e condividere informazioni su di te con inserzionisti e altri in modo che possano mostrarti annunci pertinenti in base alla tua attività a tua insaputa”

afferma Peter Dolanjski, Product Director di DuckDuckGo.

Lo stesso vale per FLEDGE, un nuovo metodo di retargeting (visualizzando lo stesso annuncio su ogni risorsa visitata da un utente). Secondo Google, a differenza di altri metodi, FLEDGE consente di visualizzare lo stesso annuncio in base all’ID personale dell’utente. 

Inoltre, FLEDGE sarà una parte di Google Chrome, al contrario dei tradizionali metodi di retargeting basati su cookie di terze parti.

“Quando visiti un sito in cui un inserzionista desidera mostrarti annunci in un secondo momento, l’inserzionista può indicare al tuo browser Chrome di inserirti in un gruppo di interesse. Quindi, quando visiti un altro sito che mostra annunci, il browser Chrome eseguirà un’asta di annunci in base ai tuoi gruppi di affinità e visualizzerà annunci specifici. Troppo per un browser che funziona per te!”,

ha detto Dolanski.