I NAS della Synology, attaccati dalla botnet StealthWorker.

Aggiornamento: ago 16


Il produttore di NAS taiwanese Synology, ha avvisato i clienti di una campagna dannosa in cui gli operatori di botnet StealthWorker attacca i dispositivi NAS e li infetta con un ransomware.



Secondo il Product Security Incident Response Team (PSIRT) di Synology, i dispositivi Synology NAS compromessi da questi attacchi vengono utilizzati in ulteriori tentativi di compromettere altri sistemi Linux.

“Gli attacchi utilizzano una serie di dispositivi già compromessi per individuare le credenziali comuni dell'amministratore. In caso di successo, gli hacker ottengono l'accesso al sistema per installare payload dannosi, che potrebbero includere ransomware. I dispositivi infetti possono eseguire attacchi aggiuntivi su altri dispositivi basati su Linux, incluso Synology NAS"

hanno spiegato gli esperti.



Gli esperti di sicurezza delle informazioni si stanno coordinando con diverse organizzazioni CERT in tutto il mondo per neutralizzare l'infrastruttura botnet chiudendo tutti i server C&C dei criminali informatici.


Synology sta lavorando per informare tutti i client potenzialmente vulnerabili della campagna malware in corso che prende di mira i dispositivi NAS.



Gli amministratori di sistema e i clienti sono fortemente incoraggiati a mo