Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
  • English

La Croce Rossa vuole creare un emblema digitale per avere protezione nel cyberspazio

I membri del Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) hanno dichiarato giovedì di aver bisogno di aiuto per creare un badge digitale per far sapere ai militari e agli hacker che si sono infiltrati nei sistemi informatici delle strutture mediche o degli uffici della Croce Rossa.

L’organizzazione umanitaria con sede a Ginevra ha invitato i governi, le società della Croce Rossa/Mezzaluna Rossa e i professionisti IT a collaborare per sviluppare modi per proteggere le organizzazioni mediche e umanitarie dagli attacchi informatici durante i conflitti armati.

“Per più di 150 anni, simboli come la croce rossa sono stati usati per segnalare che durante i conflitti armati, coloro che indossano la croce rossa, o oggetti contrassegnati con essa, non devono essere attaccati”

ha affermato il CICR e qualcosa di simile dovrebbe esistere anche su Internet.

L’organizzazione ha affermato che per dare vita al progetto dell’emblema digitale, i paesi di tutto il mondo dovranno concordare il suo utilizzo e renderlo parte del diritto umanitario internazionale insieme agli emblemi esistenti. Il CICR spera che l’emblema digitale abbia lo stesso peso della croce rossa sul tetto di un vero ospedale.

Secondo il CICR, l’emblema può ora essere implementato in tre modi:

  • Emblema basato su DNS – testo aggiunto al nome di dominio (ad esempio, www.hospital.emblem) ;
  • Un badge basato su IP, che deve essere la sequenza di cifre nell’indirizzo IP dell’organizzazione protetta;
  • Utilizzando il sistema ADEM (Authenticated Digital Emblem), che utilizza catene di certificati per indicare che un’organizzazione è sotto la protezione della Croce Rossa.

Il CICR ha affermato che sta collaborando con la Johns Hopkins University, l’ITMO University di San Pietroburgo e il Cyber ​​Confidence Center, una joint venture tra l’Istituto di tecnologia di Zurigo e l’Università di Bonn, per sviluppare soluzioni tecnologiche.