Breve storia del Dark Web.



La storia del dark web, è una storia che inizia con una forte spinta governativa.


The "Onion routing", il principio fondamentale che consente a Tor di mantenere l'anonimato dei suoi utenti, è stato sviluppato e finanziato a metà degli anni '90 dal governo federale degli Stati Uniti D'America.


Ne parlammo anche in un video sul canale YouTube qualche tempo fa.

La rete Onion venne creata per proteggere le persone nella comunità dell'intelligence consentendo loro di comunicare in modo anonimo, oltre a proteggere gli informatori, a consentire la libertà di pensiero e di espressione a cittadini e giornalisti che vivevano sotto regimi oppressivi tenendo fuori pericolo molte persone proteggendo il loro anonimato.



Il termine Darknet prende vita nell'era di Arpanet, precisamente nel 1970, per identificare tutte quelle reti parallele ad Arpanet, oggi internet, che non possono essere indicizzate dai motori di ricerca e che quindi risultano nascoste e non di dominio pubblico.

Internet si divide in 3 livelli di profondità, molto spesso viene raffigurato come un Iceberg alla deriva, che possiamo classificare nel seguente modo:

  • Un primo livello è chiamato "Surface web" oppure "clear web", ovvero il mondo scoperto o conosciuto, il mondo indicizzato che può essere accessibile a tutti come i social network, i siti web delle riviste online, i siti di e-commerce, insomma tutto quello che è possibile ricercare attraverso i motori di ricerca.

  • Un secondo livello viene chiamato "deep web". SI tratta di un ecosistema di risorse non indicizzate che di fato risultano inaccessibili, come