Red Hot Cyber

Sicurezza informatica, cybercrime, hack
news, e altro ancora
Supercomputer Leonardo
Supercomputer Leonardo

LISA, l’upgrade del supercomputer di Leonardo lo porterà a 100 PFlofps per un investimento di 300 milioni di euro

Il LISA, acronimo di Leonardo Improved Supercomputing Architecture, è un progetto del Cineca che mira ad aggiornare l’architettura di supercalcolo di Leonardo. 

L’EuroHPC Joint Undertaking ha recentemente approvato la manifestazione di interesse del Cineca per l’aggiornamento del supercalcolatore di Leonardo, con l’obiettivo di aumentarne la capacità di calcolo di 100 PFlofps

Annunciato per la prima volta nel 2020 e inaugurato nel novembre 2022, il sistema da 120 milioni di euro è attualmente il quarto più potente nell’elenco Top500 più recente.

Una vista del computer di Leonardo

L’upgrade mira sia ad un considerevole aumento delle prestazioni sia ad un ampliamento dei casi d’uso che possono essere ben affrontati dal sistema di supercalcolo.

L’aggiornamento sarà basato sull’architettura modulare di Leonardo e mira ad aggiungere altri due moduli di calcolo. Un modulo sarà basato su nodi di memoria convenzionali ad alta larghezza di banda, l’altro sarà un nuovissimo modulo accelerato di fascia alta, in grado di offrire la massima efficienza in termini di prestazioni. 

La macchina sarà cofinanziata dalla EuroHPC JU con un budget derivante dal Digital Europe Programme (DEP) insieme ai contributi dei relativi stati partecipanti. L’impresa comune cofinanzierà fino al 50% del costo totale fino a 300 milioni di euro (318 milioni di dollari).

Con sede a Bologna, CINECA gestisce anche il cluster Marconi – una combinazione di Lenovo con un modulo acceleratore IBM – che ha sostituito il precedente sistema Fermi nel luglio 2016, nonché un sistema IBM/Lenovo basato su Intel noto come Galileo dal 2015. gestisce un sistema Nvidia DGX e un servizio cloud HPC.

Nella TOP500 di Novembre 2022, il computer di Leonardo si è posizionato al 4 posto

Ricordiamo che questo nuovo supercomputer proietta l’Italia verso il calcolo per la ricerca e l’innovazione tecnologica di classe exascale, concepito e gestito dal Cineca.

Il progetto per il sistema Leonardo è stato presentato dal Cineca in rappresentanza dell’Italia in accordo con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA) e approvato dalla Joint Undertaking Europea EuroHPC.

Anche se ancora non è pienamente operativo