Red Hot Cyber

La cybersecurity è condivisione. Riconosci il rischio, combattilo, condividi le tue esperienze ed incentiva gli altri a fare meglio di te.
Cerca

Video YouTube rallentati di 5 secondi se presenti Ad Blocker

Redazione RHC : 21 Novembre 2023 17:20

Gli utenti di Reddit hanno condiviso informazioni secondo cui Google ha apportato modifiche che portano a un caricamento lento dei video sul popolare sito di hosting video YouTube quando sono attivati ​​i blocchi degli annunci.

Il problema è stato identificato per la prima volta dagli utenti del browser Firefox. YouTube ha iniziato a caricarsi molto più lentamente in Firefox che in Chrome, con un ritardo di 5 secondi.

Il motivo del ritardo è che Google utilizza uno speciale codice JavaScript che aggiunge un rallentamento di 5 secondi prima del caricamento della pagina YouTube. Questo codice controlla il browser prima di ogni caricamento in modo che possa distinguere tra Chrome e altri browser.

Di seguito il codice d’esempio:

Per confermare questa teoria, gli utenti di Firefox hanno condotto un esperimento. Hanno cambiato l’User Agent da Firefox a Chrome. Di conseguenza, YouTube ha iniziato a caricarsi rapidamente e senza ritardi.

Problemi simili si verificano anche in altri browser come Edge, Brave e persino Chrome se è installato un blocco annunci. Gli utenti dell’estensione uBlock Origin hanno creato un filtro che consente di aggirare questa restrizione di Google:

Il popolare sito di hosting video YouTube ha intensificato negli ultimi mesi una campagna globale per combattere gli ad blocker. Ciò ha suscitato indignazione tra gli attivisti europei per i diritti umani, che hanno già chiesto alle autorità di regolamentazione di scoprire quanto siano legali tali misure.

Uno dei promotori della protesta è stato l’esperto britannico di sicurezza informatica Alexander Hanff. In ottobre ha presentato una denuncia alla Commissione irlandese per la protezione dei dati. Hanff sostiene che gli script di rilevamento dei filtri pubblicitari sono in realtà spyware installati senza il consenso dell’utente.

Redazione
La redazione di Red Hot Cyber è composta da un insieme di persone fisiche e fonti anonime che collaborano attivamente fornendo informazioni in anteprima e news sulla sicurezza informatica e sull'informatica in generale.