Innovazione tecnologica: India e IBM assieme nel quantum computing.



L'India si sta organizzando con il supporto di IBM, per inserire la ricerca quantistica all'interno delle università in modo da velocizzare l'apprendimento di queste tecnologie e quindi tentare di avere un ruolo nella tecnologia quantistica del prossimo futuro.


Questa innovazione tecnologica è in effetti una grande occasione da cavalcare anche per l'Italia, per investire nella ricerca e nello sviluppo in una tecnologia ancora agli albori, esattamente come ha fatto recentemente la Federico II di Napoli di recente.


I corsi di Quantum Computing Lab tenuti congiuntamente dalla facoltà dell'IIT Madras e dai ricercatori IBM, includeranno sessioni pratiche di laboratorio sui sistemi quantistici IBM e aumenteranno i corsi esistenti sull'informazione quantistica e sull'informatica.



L'Indian Institute of Technology (IIT), Madras ha collaborato con IBM per l'istruzione e la ricerca sull'informatica quantistica, dove docenti, ricercatori e studenti avranno accesso a sistemi quantistici e strumenti in IBM Cloud, per accelerare la ricerca congiunta nel quantum computing, e sviluppare programmi di studio.


Il Quantum Computing Lab dell'IIT Madras, ospiterà corsi per studenti universitari e post-laurea. I corsi di Quantum Computing Lab tenuti congiuntamente dalla facoltà dell'IIT Madras e dai ricercatori IBM includeranno sessioni pratiche di laboratorio sui sistemi quantistici IBM e aumenteranno i corsi esistenti sull'informazione quantistica e sull'informatica. IBM fornirà le risorse di apprendimento oltre agli strumenti e l'accesso ai sistemi necessari per docenti e studenti.



Gargi Dasgupta, direttore di IBM Research India, ha dichiarato: “Il calcolo quantistico sta rapidamente emergendo come una delle tecnologie dirompenti dei nostri tempi. Questa collaborazione con IIT Madras fa parte del programma IBM Quantum Educators che aiuta gli