La lista dell'FBI, contenente 1,9 milioni di terroristi, è trapelata online.


Una copia dell'elenco del Terrorist Screening Center (TSC) dell'FBI è trapelata in rete. Il database contiene 1,9 milioni di record, inclusa la "No Fly List" segreta, ovvero un elenco di persone che non dovrebbero essere ammesse a bordo degli aerei.



La base TSC, gestita dall'FBI, è stata istituita nel 2003 in seguito agli attacchi terroristici dell'11 settembre e contiene i nomi ei dettagli personali di individui che sono


"noti o ragionevolmente sospettati di coinvolgimento in attività terroristiche".


Sebbene la base sia gestita dall'FBI, l'agenzia fornisce accesso a diverse agenzie governative statunitensi, tra cui il Dipartimento di Stato, il Dipartimento della Difesa, l'Amministrazione per la sicurezza dei trasporti, la protezione doganale e delle frontiere e le forze dell'ordine internazionali.


L'esistenza stessa della base TSC è stata tenuta segreta per oltre un decennio. Questa settimana, il capo di Security Discovery e noto esperto di sicurezza delle informazioni Bob Dyachenko ha dichiarato di aver trovato una copia del database TSC su un indirizzo IP in Bahrain.