Amazon ha distrutto 2 milioni di prodotti contraffatti nei suoi magazzini.


Dopo la truffa delle recensioni false di qualche giorno fa, dove una fuoriuscita di informazioni ha rilevato 200.000 persone coinvolte, ora è il turno delle merci contraffate per il gigante del commercio elettronico Amazon.


Amazon è noto per gli eventi di shopping online, come il Prime Day, che consente ai venditori di terze parti di tutto il mondo di pubblicizzare le loro merci sulla piattaforma Amazon.


Ma è sufficiente un breve sguardo per comprendere che ci sono problemi; prodotti falsi e contraffatti, scarsa qualità, foto e recensioni fuorvianti, oltre a un gran numero di operazioni contraffatte che Amazon sta tentando di rilevare e di rimuovere.



Amazon vuole ridurre la "contraffazione a zero" sulla sua piattaforma e per valutare i suoi progressi, ha rilasciato al pubblico il suo primo Brand Protection Report (.PDF).


Secondo il rapporto, che documenta le attività anti-contraffazione nel corso del 2020, si sono verificati

"crescenti tentativi da parte di malintenzionati di commettere frodi e offrire prodotti contraffatti"

portando al sequestro di milioni di prodotti inviati ai centri logistici che sono stati poi successivamente distrutti.

"Amazon ha distrutto quei prodotti per impedire che venissero rivenduti altrove nella catena di approvvigionamento"
<