LockBit 2.0: cerca impiegati infedeli per comprare l'accesso alle reti e lanciare ransomware.

Aggiornamento: ago 10


La cyber-gang dietro al ransomware LockBit 2.0 sta attualmente reclutando degli impiegati infedeli capaci di fornire al gruppo criminale, l'accesso alle reti delle organizzazioni, in modo da permettere ai loro affiliati di accedere, esfiltrare dati e lanciare il ransomware.



Esattamente come sta facendo BlackMatter, i criminali offrono migliaia di dollari, soprattutto per quanto riguarda i cosidetti "broker di accesso", ovvero specialisti che rivendono alle cyber-gang, l'accesso alle reti delle organizzazioni.


Questo perché risulta molto più semplice acquisire un accesso alla rete da persone specializzate in attività di "penetration test", piuttosto che fare tutto da soli e quindi, penetrare il sistema, scrivere il malware e aggredire una organizzazione.


Ma questa volta arriva un'altra innovazione da parte del cybercrime che mette paura.


Piuttosto di acquisire l'accesso ad una rete da un "brocker di accesso", perché non acquisirlo da un impiegato infedele?