Il fondatore di Telegram ha criticato Apple e Google per la censura delle informazioni.


Il fondatore del messenger Telegram Pavel Durov ha criticato Apple e Google per la censura di informazioni all'interno delle applicazioni mobili.



Ha scritto questo nel suo canale.

"20 anni fa avevamo un Internet decentralizzato e un sistema bancario relativamente illimitato. Oggi, Apple e Google censurano le informazioni e le applicazioni sui nostri telefoni, mentre Visa e Mastercard limitano il numero di beni e servizi che possiamo pagare."

E poi ha aggiunto:

"Ogni anno perdiamo sempre più potere e controllo sulle nostre vite per regalarle ad una manciata di leader aziendali irresponsabili che non abbiamo eletto."


Il fondatore di "Telegram" ha sottolineato che tutti portano volontariamente con sé un "dispositivo di localizzazione": o meglio chiamato "telefono cellulare".


Le aziende lo usano "per prenderci di mira con contenuti che ci distraggono con intrattenimento di bassa qualità".