Ransomware: india e Brasile al primo posto negli attacchi del 2019.


Uno studio condotto da Vanson #Bourne, di febbraio 2020, ha coinvolto 5.000 dirigenti IT di 26 paesi differenti e #aziende con un numero di #dipendenti tra 100 e 500. Lo studio ha confermato le forti preoccupazioni intorno al fenomeno del #Ransomware.


L'analisi ha stabilito una classifica dei paesi in base al numero di #attacchi ransomware subiti nel 2019. India (82%), Brasile(65%), Turchia (63%), Belgio (60%) e Svezia (60%) sono in cima a questa classifica.


Le aziende dei #media, #intrattenimento sono state le più colpite dal ransomware. Le #organizzazioni del settore #pubblico sono meno colpite da questo tipo di attacco anche se il 45% dichiara di essere stato l'obiettivo di un attacco grave.


Il Fenomeno della #RaaS sta dilagando per l'alta redditività e sempre più operatori vengono attirati nelle #darknet. Per poter mitigare questo tipo di attacco occorre una corretta "cyber-igene" aziendale e questo non è possibile in assenza di un programma di #cybersecurity.


Le aziende medio piccole dovrebbero preoccuparsi di questo, soprattutto in questo periodo dove la proprietà intellettuale (#PI) può essere estorta, o messa in vendita, con molta facilità.


#redhotcyber #cybersecurity #ictriskmanagenent #ict


https://www.usine-digitale.fr/article/etude-payer-la-rancon-multiplie-par-deux-le-cout-total-d-un-ransomware.N963736

2 visualizzazioni

Iscriviti al canale Youtube

unnamed.png

Red Hot Cyber: conosci il rischio per starne lontano

Per richieste di supporto scrivi a: redhotcyber@hotmail.com

  • YouTube Icona sociale
  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Tumblr Icona sociale
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now