LockBit 2.0. Scopriamo cosa offre ai suoi affiliati

Aggiornamento: ago 14


Il programma di affiliazione LockBit 2.0, ha temporaneamente prorogato l'assunzione di partner ed affiliati, oltre ad "assumere" insider, personale interno alle aziende capace di "facilitare" un attacco.


LockBit risulta in circolazione dal 2019, mentre la versione 2.0 è stata lanciata all'inizio di questa estate. Il malware è stato utilizzato in attacchi diretti a migliaia di organizzazioni. Il Cyber ​​Security Center australiano ha riferito all'inizio di questo mese che gli operatori LockBit stavano sfruttando una vecchia vulnerabilità che interessava i dispositivi Fortinet esposti a Internet per l'accesso iniziale.


Il programma quindi risulta in corso da settembre 2019, ed il malware è stato realizzato con linguaggi di programmazione quali C e ASM, senza avere necessità di altre dipendenze. Questo vuol dire che il ransomware risulta completamente autonomo rispetto all'ambiente circostante di esecuzione.


La crittografia che viene implementata dal malware è AES + ECC, dove viene sottolineato che "in due anni di attività, nessuno è riuscito a decifrarla".